Mio figlio è straordinariamente normale. Ha impiegato appieno il tempo necessario per ogni crescita, senza ascoltare nessuno, eccetto se stesso. Anche per nascere si è preso il suo tempo, arrivando giusto al termine

, – anche se poi è stato veloce come un fulmine! –.

Tutte quelle crescite che fanno “scalpore” lui le ha maturare a piccoli passi, arrivandovi sempre in modo sicuro. Così ancora non dorme l’intera notte, ha iniziato lo svezzamento facendo ben capire che preferiva il latte – che ancora prende da me –, ha iniziato a gattonare “tardi” e pure a camminare con tranquillità.

Eppure in questo lungo tempo mi ha insegnato tantissimo.

Ad attendere, ad aver pazienza e non “correre”, che tanto quel che deve succedere, prima o poi accade.

Mi ha insegnato che la relazione è fatta prima di tutto di sguardi e sorrisi, che diventano sociali già a pochissimi giorni – se vengono riconosciuti e sostenuti –. Ma soprattutto che la relazione è tutto: sorridere, salutare, guardare e osservare, e che anche quello è “fare”.

Mi ha insegnato che il mondo si può conoscere ed esplorare tutto tutto anche dalle braccia della mamma prima e gattonando poi. Perché il mondo si esplora partendo dalle cose – e dalle persone – più vicine a noi: assaggiando, manipolando, toccando, muovendo...e che se ho imparato bene a fare le cose “piccole”, di quelle grandi avrò meno timore.

Mi ha insegnato a osservare i traguardi che mai si notano, spiegandomi quanto essi siano importanti.

Ma soprattutto mi ha insegnato a notarli, perché nell’attesa abbiamo scoperto un mondo e per ogni “non ancora” c’era – e c’è – un “già” che probabilmente per lui come persona è molto più importante.

Mi ha insegnato a rallentare e a non “sprecare” energia “sperando”, ma a investirla nello stupore e nella gioia del quotidiano.

Quindi sì, lui è straordinariamente normale. E per questo lo amo ogni giorno di più.

Stefania 

 

#unopiuunougualeatre

 

iscriviti per tenerti sempre aggiornato.

redazione

via Cà Nova Zampieri 4e int 16/17
37057 San Giovanni Lupatoto Verona

periodico trimestrale

Registrazione del Tribunale di Verona n.2049 Del 28 Luglio 2015 - R.o.c. Num 25932